Venerdì, 03 Dicembre 2010 10:07

Recioto della Valpolicella e Cramberry sauce, it’s a possible pairing!

Scritto da 

Questo post nasce come risposta ad un articolo pubblicato il 17 novembre su DrVino.com. Tyler Colman (l’autore) in “Cranberry sauce: impossible food-wine pairing?!?” ci chiede se sia possibile abbinare ad un vino uno dei piatti tipici del Thanksgiving day. L’utilizzo del punto esclamativo tra due punti interrogativi nel titolo sembra un po’ tradire la sua opinione, forse vuole suggerirci che non è possibile accompagnare la cramberry sauce con nessun vino.

Andiamo per ordine. Prima di tutto dobbiamo capire cos’è questa cramberry sauce. La traduzione letteraria è “salsa di mirtilli”; se andiamo a vedere la ricetta, non è altro che una semplice marmellata, o meglio confettura.

Il tipo di mirtilli adoperato nella ricetta tipica americana è molto aspro al punto tale che sembra quasi impossibile mangiarli freschi. Questa caratteristica permane come una lieve nota pungente nella sauce.

Quale vino abbinare?

Sicuramente un vino dolce: un dogma della scuola dell’abbinamento è che qualsiasi tipo di dessert o comunque di preparazione che vede l’aggiunta di un’importante quantità di zucchero deve essere abbinato a vini con un residuo zuccherino elevato.

Sicuramente un vino rosso, non solo perché nelle tecniche utilizzate per non scegliere un vino sbagliato gioca un ruolo fondamentale anche l’accostamento cromatico ma anche perché sono i vini rossi che possono dare profumi e gusti che ricordano mirtilli, confetture, frutti di bosco,  frutti rossi sotto spirito.

Sicuramente un vino con una gradazione alcolica maggiore di 13: l’alcol ci aiuterà a “pulire” la bocca dall’estrema succulenza del piatto.

Sicuramente un vino maturo e che abbia fatto un periodo di affinamento in botte o in barrique: l’età non giovane del vino (sommata all’alcol) ci assicurerà un’estrema morbidezza pronta a bilanciare qualsiasi residuo di tendenza acida o amarognola della marmellata. Inoltre, la ricchezza di profumi terziari con un’ottima concordanza naso-bocca ci garantirà un PAI importante in grado di tener testa alla persistenza gusto-olfattiva marcata del piatto. Deve essere un vino che in  bocca ci ricordi appunto la pastosità di una marmellata.

In conclusione, come avrete ben capito dal titolo, sono sicuro che un vino che abbia queste caratteristiche organolettiche lo possiate trovare nella DOCG Recioto della Valpolicella.

Naturalmente questo abbinamento va bene se la cranberry sauce viene servita come un dessert. Ma il discorso si complica un po’ se viene invece proposta nello stesso piatto del tacchino come accompagnamento (una mia amica californiana mi ha raccontato che la prassi consueta per il giorno del ringraziamento è proprio questa) ed allora tutto questo meriterebbe un altro tipo di approccio e soprattutto un altro articolo.

Commenta questo articolo

Enrico Nera

Sono Enrico Nera, nasco in un piccolo paesino nella provincia sud di Roma il 6 settembre del 1980. Viti e botti entrano subito nella mia quotidianità. Come semplice bambino spettatore, guardo il lavoro di mio padre durante il susseguirsi della stagioni, dalla potatura invernale alla vendemmia autunnale. Ma la viticoltura necessita di forze, così inizio anch’io a dare il mio piccolo contributo. Ricordo ancora le risate di mio padre e mio fratello mentre mi guardano andare su e giù tra i filari ancora troppo alti per me. Ricordo ancora quando con mio nonno Tito, munito di bastone come unità di misura, ponevo nel terreno alla giusta distanza le barbatelle che mio padre avrebbe in seguito piantato per dar vita al nuovo vigneto. Le fatiche, le delusioni, ma anche le soddisfazioni di oltre 20 anni di lavoro della terra sono un alternarsi di emozioni che creano un susseguirsi di amore e odio. Come tutte le cose realmente belle, la grande passione per il vino e  per la viticoltura in generale diventa consapevole in me soltanto quando la distanza mi ha permesso di rielaborare i ricordi. Arriva il corso da sommelier, nasce ParliamoDiVino.com, finalmente posso liberare le mie emozioni nascoste per troppi anni. 

Articoli correlati (da tag)

  • Tra ossessione e passione, ecco la ricerca su abbinamenti e tendenze
  • I dimenticati, "i fioi dea serva", gli imbarazzanti...chiamateci come volete!
  • Il piatto da abbinare al vino "avanzato". La ricetta "spannometrica"
  • Ho organizzato il mio primo wine tasting (e non me ne vergogno)!
  • Ora è tutto più semplice (credo). Pairing mania
  • Nessun commento trovato

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters